La guardia di Brooklyn Nets, Spencer Dinwiddie, si è rivolta a Twitter per fornire ai fan un aggiornamento mentre si riprende da un incontro con COVID-19.

Dinwiddie ha detto che alcuni dei suoi mal di testa sono diminuiti, sebbene soffra ancora di vertigini e debolezza. In particolare, tuttavia, Dinwiddie ha riferito che tornerà in campo martedì se sarà negativo per lunedì.

Il 27enne ha ammesso di non essere sicuro di giocare nel riavvio della NBA dopo aver contratto il virus lunedì. Ma sembra che Spencer Dinwiddie stia facendo tutto il possibile per assicurarsi che sarà disponibile entro la fine del mese.

Brooklyn è già in una situazione di deficit mentre si preparano a dirigersi verso la “bolla” di Orlando. Come previsto, Kyrie Irving e Kevin Durant non parteciperanno. Ma le reti rimarranno anche senza DeAndre Jordan e Wilson Chandler, entrambi esclusi per motivi di salute e sicurezza.

Il test positivo di Dinwiddie sembrava dare più pessimismo. Le reti hanno davvero bisogno del suo gioco nell’ultimo tratto di otto partite. Dinwiddie ha segnato in media 20,6 punti, 6,8 assist e 3,5 rimbalzi nelle sue prime 64 partite, e ha valore come guardiano combo che può giocare in entrambi i posti a fianco di Caris LeVert.

Le reti sono solo una mezza partita sull’Orlando Magic per il settimo seme. Se cadono all’ottavo posto, potrebbero essere costretti ad un torneo di play-in, a seconda che i Washington Wizards con il nono seme siano entro quattro partite dal seme n. 8.

Sarebbe facile per Dinwiddie ritirarsi e prendersi il suo tempo per riprendersi. Ma vuole il cerchio e le reti sperano di poterle accompagnare a Orlando.